3 Consigli su come sfruttare Instagram per la tua agenzia immobiliare

EB 12 Giugno 2018

3 Consigli su come sfruttare Instagram per la tua agenzia immobiliare

 

Come gestire al meglio il proprio profilo Instagram per la tua attività di agenzia immobiliare?

Negli ultimi anni utilizzare al meglio i propri canali Socia

l sta diventando sempre di più fondamentale importanza per differenziarsi dalla concorrenza e dare ai visitatori una percezione di precisione e modernità.

 

 

Comincia da subito a strutturare il piano marketing

della tua attività.

 

{{cta(‘579980db-eb86-4358-ba64-3c9aebfe6d0a’,’justifycenter’)}}

 

 

Il famoso social, creato nel 2010 e acquistato da Facebook solo due anni dopo, data la sua componente prettamente visuale,  è sicuramente una delle piattaforme migliori su cui sponsorizzare le tue acquisizioni e più in generale per dare un’immagine professionale e al passo coi tempi, della tua realtà immobiliare

Una pagina strutturata e chiara ti permetterà di “saltare all’occhio” attirando gli interessi di curiosi e non, differenziandoti dalla “massa” di attività che lo utilizza senza chiarezza o pianificazione

Un primo consiglio , a monte, è icuramente la cosa migliore è iniziare dividendo la sfera privata da quella pubblica, meglio quindi avere 2 profili di cui uno strettamente professionale per evitare confusione nei contenuti pubblicati (ma attenzione a non farlo diventare un profilo noioso, più dettagli in seguito).

 

1.  Le foto

 

Cuore pulsante del nostro social fotografico preferito sono ovviamente le immagini che deciderai di caricarci. Condividere materiale di tua produzione, meglio ancora se fotografato con strumenti professionali, è sicuramente preferibile alla mera condivisione di immagini reperite online o alla condivisione di materiale creato da altri, procedura su Instagram non molto intuitiva tra l’altro (occorre ricorrere a applicativi esterni).

Visto che lo scopo principale è mostrare le varie proprietà nel modo migliore ma anche veritiero è preferibile evitare di utilizzare troppi filtri o una postproduzione eccessiva nelle vostre foto (anche se magari spesso purtroppo è necessario per sistemare foto fatte dai proprietari di casa col cellulare).

Per quanto professionale il profilo dovrà avere anche uno stampo tutto vostro senza diventare asettico, insieme alle foto delle varie case condividi ogni tanto qualche foto della tua attività durante la “normale amministrazione” (riunioni, sopralluoghi,etc).

Questo ti aiuterà a rendere il tuo profilo tanto professionale quanto umano e quindi più vicino al pubblico, per esempio presentando il tuo Team con appositi post dedicati!

 

2.  La scelta degli Hashtag migliori

 

Croce e delizia di ogni fruitore di Instagram gli hashtag posso considerarsi un’arma a doppio taglio, troppi e si rischia di confondere l’eventuale visitatore, troppi pochi e le possibilità di raggiungimento clienti diminuiscono drasticamente.

Utilizzati correttamente però possono essere un ottimo strumento per indirizzare i vostri contenuti verso gli utenti che più ti interessano

Insieme agli hashtag la geolocalizzazione dei post e delle brevi descrizioni testuali possono aiutarti a catalogare i tuo  post in modo chiaro e intuitivo sia per te che per i tuoi visitatori, aiutandoti ad amplare il tuo bacino d’utenza e la fruibilità della pagina

3. Usare le stories

 

Altro strumento fondamentale per il raggiungimento adeguato dei vostri potenziali sono le Stories

Duttili,  ti permettono di personalizzare maggiormente i post e di sviluppare una sorta di racconto per immagini attraverso il quale, appunto, raccontare una storia.

Paradossalmente, pur durando solo 24 ore, ti permettono di creare dei contenuti più memorabili, proprio in virtù del fatto della loro scarsa durata infatti attirano più l’attenzione dei visitatori.

In questo frangente potrai un pochino liberare la tua creatività senza preoccuparti troppo della resa finale in quanto non resterà nessuna traccia di cosa posterai o come ( Adesivi , scritte etc attirano l’attenzione e sviluppano interesse).

 

 

 

Comincia da subito a strutturare il piano marketing

della tua attività.

 

{{cta(‘579980db-eb86-4358-ba64-3c9aebfe6d0a’,’justifycenter’)}}

 

  

Articoli Recenti

Buy Buy Birds: un nuovo e-commerce in città

Twitch voce del verbo streammare

Libreria Inserzioni Facebook: trasparenza a portata di click

Hit Estive: siamo davvero pronti ad una nuova Despacito?

Facebook Ads: 5 motivi per cui sono una scelta vincente

WWDC 2020: La prima presentazione Apple senza "uuhhh"

Storytelling: quando raccontare una storia diventa comunicare

Wired Next Fest 2020: 4 mesi di innovazione online

Logo EB Animazione