WWDC 2020: La prima presentazione Apple senza “uuhhh”

Flavio Cremonesi 25 Giugno 2020

WWDC 2020: La prima presentazione Apple senza “uuhhh”

La WWDC 2020 per la prima volta esclusivamente in streaming.
Siamo sempre stati abituati alle iconiche presentazioni di Apple all’auditoriom all’interno del park di Cupertino, ma a causa del Coronavirus il colosso dell’informatico ha dovuto riorganizzare il proprio evento.

WWDC 2020: SÌ ALL’EVENTO ONLINE, MA NON SOLO

Apple da tempo tiene due eventi all’anno di presentazione dei propri prodotti: settembre e giugno; nella seconda in particolare si sofferma sulle novità software, per gli sviluppatori ma non può mai mancare qualche novità.

“L’azienda della mela” opta per non cancellare completamente la propria sessione di novità per il pubblico ma decide di trasformarla in una grande live streaming a cui stampa, informatici ed utenti interessati possono partecipare comodamente da casa.
Bisogna però dire che già prima del coronavirus Apple ha sempre reso disponibile sul proprio sito un collegamento per tutti.

Ma stavolta qualcosa è mancato sicuramente: gli iconici “uuhhh” al termine di ogni nuova presentazione. Sembra quasi surreale il silenzio in sala ma l’atmosfera è comunque degna delle solite iconiche presentazioni.

A contorno di tutto ciò, lodevole è il fatto che Apple abbia deciso di destinare un milione di dollari a quelle organizzazioni locali che solitamente a San Jose avrebbero un introito dall’evento stesso.

SESSIONI PER OFFRIRE ESPERIENZE DI FORMAZIONE

Quando da Cupertino si muovono fanno le cose in grande, non solo il live streaming ma molto di più.
Phil Schiller, vice presidente del dipartimento marketing afferma che “L’attuale situazione sanitaria ci ha spinti a creare per la WWDC 2020 un nuovo formato che prevede un programma completo con keynote e sessioni online per offrire un’eccellente esperienza di formazione a tutta la comunità di sviluppatori, in ogni angolo del globo. Comunicheremo tutti i dettagli nelle prossime settimane”. Dunque l’evento sarà pur online ma è evidente ci sarà la possibilità per gli interessi di “mettere mano” alle novità.

iOS 14, iPAD OS 14, tvOS 14, watchOS 7 e MacOS 10.16

Bene o male tutti quanti ci aspettavamo venissero rilasciati questi nuovi sistemi operativi per i vari dispositivi. Sono state numerose le novità che hanno entusiasmato noi spettatori e gli sviluppatori in particolare.

Apple opta per aggiornare tutti i sistemi operativi dei proprio hardware partendo dall’iphone fino a quello dell’apple watch.

Grazie a questi aggiornamenti si avranno per la maggior parte non dei cambiamenti sostanziali. Per lo più indirizzati all’usabilità ed al miglioramento della user experience, già punto di forza degli utenti apple.

WWDC 2020: NON SOLO SOFTWARE

Tra le tantissime novità a livello di software però ne spicca una invece fisica. *
Per la primissima volta viene ufficializzato un processore proprietario chiamato Apple Silicon che verrà utilizzato sui Mac.

Questa novità sostanziale consente per la prima volta in 15 anni alla società di Cupertino di abbandonare la linea Intel attualmente utilizzata.
La svolta sarà anche probabilmente data in futuro dal fatto che si potrà utilizzare la stessa tecnologia sia su iPhone che su Mac consentendo un intrecciamento ancor più maggiore.

Come sempre Apple ci ha stupito notevolmente e siamo già obiettivamente già non vediamo l’ora sia la prossima presentazione anche se ci toccherà aspettare fino a settembre/ottobre.

Articoli Recenti

Chiara Ferragni agli Uffizi: boom di visitatori

Pubblicità in radio nel 2020: si o no?

Credito d'Imposta Investimenti Pubblicitari: 50% dell'intero valore

6 Serie Tv da Non Perdere

Buy Buy Birds: un nuovo e-commerce in città

Twitch voce del verbo streammare

Libreria Inserzioni Facebook: trasparenza a portata di click

Hit Estive: siamo davvero pronti ad una nuova Despacito?

Logo EB Animazione