COSA FA UN’AGENZIA DI COMUNICAZIONE

Eleonora Francesca Grotto 30 Gennaio 2020

COSA FA UN’AGENZIA DI COMUNICAZIONE

Sono gli anni della grande svolta per tutti coloro che lavorano in ambito creativo e in particolar modo nelle agenzie di comunicazione, ma cosa fa un’agenzia di comunicazione esattamente?

Proviamo a rispondere in questo articolo..

RICERCA E ANALISI

La comunicazione sta assumendo un ruolo sempre più importante all’interno del mercato, infatti con la riduzione dei tempi di attenzione, è diventato fondamentale riuscire a colpire le persone e far rimanere impressi nella loro memoria i messaggi che vogliamo trasmettere.

Per fare questo, non si può prescindere dal farsi un’idea ben precisa dell’ambito all’interno del quale ci stiamo muovendo; un creativo, per fare bene il suo lavoro nell’epoca del web e dei social network, deve essere prima di tutto uno studioso, con un’innata curiosità.

In Early Birds, ogni volta che ci approcciamo ad un nuovo progetto,  concordiamo insieme al brand un iniziale periodo di affiancamento e ricerca, dove noi per primi, iniziamo a comprendere più  nel dettaglio quali sono le regole che dominano un determinato settore e soprattutto come gli utenti si approcciano a quel tipo di argomento:

– quale parte della questione ha una maggiore rilevanza ai loro occhi,

– come effettuano le ricerche in tutte le fasi del buyer’s journey,

– che tipologia di contenuto preferiscono quando si devono informare, intrattenere o quando vogliono prendere ispirazione.

Solo nel momento in cui queste informazioni sono ben chiare e strutturate, si passa all’azione, la stesura del piano editoriale.

REDAZIONE DEL PIANO EDITORIALE

Spesso si pensa che redarre un piano editoriale significhi semplicemente decidere cosa postare e quando.

Nulla di più sbagliato.

Il piano editoriale è la fase che si trova esattamente nel mezzo tra la ricerca e la creazione dei contenuti, ben prima dunque di quella che è la pubblicazione.

Per creare una linea comunicativa che funzioni, l’agenzia di comunicazione, attraverso l’utilizzo di particolari tool, identifica con precisione la tipologia di contenuti da andare a produrre, valuta anche il miglior supporto per veicolarli (articolo di blog? video? post social?), oltre che il tono di voce che il brand utilizzerà per le proprie comunicazioni.

CREAZIONE DEI CONTENUTI

Ok, indubbiamente questa è la parte che ci piace di più!

E’ solo in questa fase che i contenuti prendono vita: video, post social, articoli di blog, è in questo momento che la voce del brand assume una forma e si avvicina alle proprie persone di riferimento, attraverso cose che possano colpire il loro interesse, emozionarle o anche farle riflettere.

Finita l’era autoreferenziale dei marchi, inizia quella della creatività, dove vince chi riesce a creare qualcosa di differente e che resti impresso.

DISTRIBUZIONE E MONITORAGGIO

Ed eccoci all’ultima fase del lavoro di un’agenzia di comunicazione, la distribuzione e il relativo monitoraggio.

Scegliere su quali piattaforme pubblicare e ottimizzare i contenuti è fondamentale per non disperdere il lavoro precedentemente fatto e ottenere il massimo dalla propria strategia di comunicazione.

Un ruolo non indifferente è quello ricoperto dal monitoraggio e dall’analisi dei risultati; è grazie a questi infatti, che lavorando a stretto contatto con i nostri clienti, siamo in grado di comprendere cosa ha restituito i migliori risultati e cosa meno e migliorare costantemente la presenza digital del brand.

RICAPITOLANDO

Cosa fa un’agenzia di comunicazione?

– analizza i mercati in cui operano i brand e studia i comportamenti degli utenti

– crea un piano editoriale in linea con gli obiettivi del brand

– realizza i contenuti

– ottimizza e distribuisce i contenuti sulle varie piattaforme e analizza i risultati.

Per saperne di più www.earlybirdsadv.com

Vuoi approfondire ancora di più?

{{cta(‘e806466a-3b0d-4798-afe7-77a17d001476’)}}

Articoli Recenti

Hit Estive: siamo davvero pronti ad una nuova Despacito?

Facebook Ads: 5 motivi per cui sono una scelta vincente

WWDC 2020: La prima presentazione Apple senza "uuhhh"

Storytelling: quando raccontare una storia diventa comunicare

Wired Next Fest 2020: 4 mesi di innovazione online

Chiusura Circolo Ohibò: qui c'è qualcosa che non va.

Mobilità: 5 app must have per spostamenti "green" a Milano

Social e Musica: l'artista diventa un brand da promuovere

Logo EB Animazione