Facebook lancia Messenger Rooms per le videochiamate di gruppo

Pamela Naomi Pederzani 7 Maggio 2020

Facebook lancia Messenger Rooms per le videochiamate di gruppo

Vi abbiamo già accennato qualcosa su questa piattaforma in un articolo in cui abbiamo riassunto le migliori tecnologie per effettuare videoconferenze, ma oggi vogliamo approfondire questa novità. Facebook ha infatti lanciato l’app per le videochiamate di gruppo, oltre ad una serie di altre novità per sentirsi vicini anche se fisicamente lontani. Si tratta di Messenger Rooms, il cui nome richiama delle stanze virtuali, in cui fino a 50 persone possono connettersi contemporaneamente, sia da desktop che da mobile. “Puoi creare la tua stanza virtuale non solo per riunioni sul momento ma anche per quelle programmate nel futuro”, precisa l’azienda, “E gli inviti potranno essere esser spediti a tutti con un semplice link, anche a chi non ha un account”.

COS’È MESSENGER ROOMS

In un momento in cui, a causa dell’emergenza sanitaria in atto, le videochiamate hanno raggiunto numeri da record, anche Mark Zuckerberg ha deciso di creare la sua versione di questo tipo di piattaforme. È già disponibile anche in Italia ma in versione prova, e presto verrà rilasciata la versione definitiva. La vera novità è che essa non sarà accessibile solo tramite Facebook, ma anche attraverso Instagram, Whatsapp e Portal, una mossa coerente con l’idea del fondatore di Facebook di riunire tutti i suoi servizi in un’unica piattaforma.

QUESTIONE DI PRIVACY

Con l’aumento degli utilizzi di videochiamate o riunioni in remoto, sono spesso emersi problemi relativi alla privacy. La piattaforma Zoom, ad esempio, ha riscontrato seri problemi di sicurezza, dopo alcuni episodi di intercettazioni ed accessi senza invito di persone sconosciute all’interno di meeting e videochiamate di gruppo. Per quanto riguarda Messenger Rooms, chiunque crei una stanza virtuale può controllare personalmente gli accessi ad essa, e decidere di vietare la partecipazione a determinati utenti. Tutti, inoltre, hanno la possibilità di inviare feedback o segnalazioni su eventuali violazioni degli standard della community.

TUTTE LE ALTRE NOVITÀ

Come accennato ad inizio articolo, il lancio di Messenger Rooms non è la sola novità dell’universo Facebook. Esso attuerà, infatti, funzionalità del tutto nuove per alimentare ancor più il collegamento virtuale tra persone lontane. Queste si inseriscono perfettamente in questo periodo storico in cui il sentirsi vicini è diventato una necessità sempre più forte.

La prima novità riguarda Whatsapp, l’applicazione di messaggistica istantanea lanciata per la prima volta nel 2009 e successivamente acquisita dal gruppo Facebook Inc. nel 2014. Questa app dava già la possibilità agli utenti di creare videochiamate di gruppo, ma il numero massimo di persone che potevano parteciparvi era quattro. Esso è stato ora esteso ad otto, e ciò faciliterà quindi eventuali riunioni di lavoro o meeting tra gruppi più numerosi di utenti.

Altre novità riguardano le live streaming di Facebook. Ritornerà disponibile la funzione “live with” per aggiungere altri utenti a video in diretta, e con il pulsante “Donate” si potrà avviare una raccolta fondi.

Su Messenger verranno introdotti, invece, nuovi sfondi immersivi, filtri ed effetti in realtà aumentata, che consentiranno di ricreare luoghi e situazioni a noi familiari, come una festa di compleanno o una vacanza tra amici, rimanendo però ovviamente ognuno a casa propria.

Su Instagram sarà, inoltre, possibile commentare direttamente dal desktop del proprio pc i video trasmessi in live, e questi ultimi saranno salvabili direttamente sulle proprie IGTV.

In ultimo, annuncia l’azienda, anche Facebook Dating subirà degli aggiornamenti nei prossimi mesi. L’app di dating di proprietà del gruppo Facebook vedrà presto inserita la possibilità di organizzare dei veri e propri appuntamenti virtuali per aiutare le persone a trovare l’anima gemella senza doversi spostare da casa.

Continuano quindi le iniziative, nate dopo la pandemia Covid-19, per aiutare persone lontane a sentirsi in qualche modo più vicine, e ad incentivare le persone a rimanere a casa il più possibile, anche con l’inizio della Fase 2, per evitare la diffusione di contagi.

Articoli Recenti

Buy Buy Birds: un nuovo e-commerce in città

Twitch voce del verbo streammare

Libreria Inserzioni Facebook: trasparenza a portata di click

Hit Estive: siamo davvero pronti ad una nuova Despacito?

Facebook Ads: 5 motivi per cui sono una scelta vincente

WWDC 2020: La prima presentazione Apple senza "uuhhh"

Storytelling: quando raccontare una storia diventa comunicare

Wired Next Fest 2020: 4 mesi di innovazione online

Logo EB Animazione