Personal Branding

Alice Tarantola 6 Novembre 2018

Personal Branding

Il personal branding è la capacità di realizzare una buona strategia attraverso la quale definire i tuoi punti di forza e ciò che ti rende realmente unico rispetto ai tuoi concorrenti: può essere una caratteristica particolare del tuo carattere o del tuo modo di porti nei confronti di situazioni singolari.
Studiando una buona strategia, sarai in grado di comunicare nel modo più corretto le tue competenze professionali e le tue esperienze, far conoscere i tuoi obiettivi e le tue prospettive per il futuro della tua attività.
È importante però saper comunicare tutto ciò in modo semplice ed efficace, per andare ad attirare l’attenzione dei nostri possibili clienti in positivo.

 

Vuoi definire la tua strategia di comunicazione per il 2019? 
 Individuare i migliori strumenti e canali da utilizzare?
 Definire il budget da investire?
 Ti regaliamo una consulenza gratuita per capire insieme come impostare il miglior piano marketing per la tua azienda!


{{cta(‘e4d3c841-cd42-4c2d-958d-0a139a3d3d78’)}}

 

Perché il personal branding

Al giorno d’oggi, con l’enorme vastità di portali web esistenti, attraverso i quali trovare informazioni utili su ognuno di noi, è diventato di fondamentale importanza fare personal branding per riuscire a comunicare una giusta visione.

Per manager, dirigenti e liberi professionisti, il personal branding ricopre un ruolo cruciale nel momento in cui c’è la necessità di riqualificarsi professionalmente, fare carriera o aprire la propria attività.
Per i più giovani, invece, può risultare uno strumento utile per inserirsi in modo corretto nel mondo del lavoro.
Fare personal branding significa occuparsi della propria figura professionale, in modo tale da attirare l’attenzione di più persone.

 

Come si fa personal branding?

Occuparsi di personal branding significa fare particolare attenzione alla tua visibilità online per vendere te stesso e avere sotto controllo la web reputation con il fine di raggiungere il successo a livello lavorativo.
Per fare personal branding nella maniera più corretta, è importante comprendere quali siano i tuoi puoi di forza, cosa ti rende davvero unico o cosa può essere interessante far risaltare.
Per farlo è necessario pensare a se stessi come ad un vero e proprio brand da dover pubblicizzare.
Analizzando le tue competenze e i tuoi obiettivi, sarai in grado di fornire una descrizione approfondita e dinamica dei tuoi scopi professionali.
Ricorda: ancora prima di iniziare a pensare alla tua storia, dovrai scegliere un target di riferimento per facilitarti il lavoro e per aiutarti a veicolare il messaggio nel modo più opportuno.
Per identificare al meglio il tuo mercato di riferimento, è necessario comprendere le sue caratteristiche, le sue necessità, le sue prospettive, i suoi gusti.
Raccontare la propria storia non è semplice, ma grazie allo Storytelling e alla scelta studiata di immagini, video e parole adeguati sarai in grado di comunicare in modo efficace il messaggio che vuoi lanciare al tuo pubblico.

Condividere le tue passioni e le tue competenze professionali ti aiuta a creare empatia e a fidelizzare il tuo pubblico.

Ora non ti resta che scegliere le tue tendenze preferite, metterti all’opera e sperimentare!

 

Se hai dubbi sull’argomento o vorresti approfondire uno dei punti affrontati precedentemente lasciaci un commento!
Se invece pensi di avere bisogno di una consulenza, contattaci!

 

Sei interessato ad approfondire l’argomento? Ecco alcuni articoli che potresti trovare interessanti:

Come Creare La Tua Brand Identity

Qual È Il Tuo Target Di Riferimento?

Crea La Tua Strategia Di Content Marketing

Perché È Importante Avere Un Profilo Linkedin?

 

Vuoi ricevere notizie, consigli e informazioni sul marketing e la comunicazione?

Iscriviti Subito!

{{cta(’37d4e500-5bae-4073-a565-35dc9eb03be1′)}}

 

Articoli Recenti

Twitch voce del verbo streammare

Libreria Inserzioni Facebook: trasparenza a portata di click

Hit Estive: siamo davvero pronti ad una nuova Despacito?

Facebook Ads: 5 motivi per cui sono una scelta vincente

WWDC 2020: La prima presentazione Apple senza "uuhhh"

Storytelling: quando raccontare una storia diventa comunicare

Wired Next Fest 2020: 4 mesi di innovazione online

Chiusura Circolo Ohibò: qui c'è qualcosa che non va.

Logo EB Animazione