Logo EB Animazione

Social media agency: come sviluppiamo la tua identità online

Agosto 3rd 2021

Social media agency: come sviluppiamo la tua identità online

La gestione social non è affatto semplice. Ci sono molti aspetti da considerare per riuscire a incrementare il proprio numero di follower e coinvolgere in maniera attiva gli utenti. Per questo motivo, può essere molto utile contattare una social media agency. Noi possiamo occuparci di tutto: a partire dalla definizione di obiettivi precisi, fino alla creazione di contenuti creativi e altamente personalizzati. Scopri il modo in cui lavoriamo e quali figure fanno parte del nostro team social. In particolare, parleremo di come si può delineare la propria identità social. Attraverso quali strumenti, quali strategie, è possibile generare contenuti coerenti e riconoscibili? Scoprilo in questo articolo.

La nascita dei social network

Social media marketing

Perché rivolgersi a un’agenzia?

Fase 1: la scelta dei social

Fase 2: definizione di un piano editoriale

Fase 3: creazione dei contenuti

Fase 4: la pubblicazione

Sviluppare un’identità social

Il nostro team social

Hai bisogno di un’agenzia?

La nascita dei social network

Cosa si intende con social network? Ormai siamo tutti degli esperti (o forse pensiamo di esserlo), perché li usiamo tutti i giorni. Eppure, la loro storia è assolutamente recente.

Con questa espressione si intendono quei servizi online che sono realizzati appositamente per la formazione di reti sociali (virtuali). Stiamo parlando di siti web in cui le persone si iscrivono, tipicamente gratis, e condividono contenuti di vario tipo: testi, immagini, video… Ogni social ha le sue caratteristiche e la propria identità. Infatti, pubblichiamo contenuti diversi a seconda della piattaforma. Quanti e quali social usiamo? E’ difficile rispondere a questa domanda, proprio perché le tendenze variano a seconda dello spazio-tempo.

Facebook è il social con il maggior numero di utenti: 2,80 miliardi (attivi mensilmente), come rilascia la stessa azienda. Fondato da Mark Zuckerberg e Dustin Moskowitz nel 2004, è inizialmente rivolto a studenti universitari statunitensi. Tuttavia, si espande ben presto in tutto il mondo. Nonostante sia meno utilizzato dai più giovani, è ancora in voga tra adulti e anziani: in particolare, la fascia dai 25 ai 34 anni è quella che lo usa di più.

Twitter nasce come servizio di micro-blogging (2006). In questo caso, possiamo pubblicare solo contenuti testuali. Instagram viene lanciato nel 2010 (e acquistato da Facebook nel 2012) ed è improntato sulla condivisione di immagini (con o senza filtri). La pubblicazione di storie, visibili solamente per 24 ore, è un tratto che contraddistingue questo social.

Ci sono moltissimi altri social che andrebbero citati: ad esempio Linkedin (nato già nel 2003), relativo alla creazione di reti sociali di natura professionale. Oggi, è molto in voga anche TikTok (social cinese, lanciato nel 2016). Gli utenti possono condividere sulla piattaforma delle brevi clip musicali in cui si riprendono mentre ballano.

Social media marketing

L’espressione si riferisce a quella branca del marketing che si occupa di generare visibilità sui social. In particolar modo, l’idea è quella di sfruttare i social network per la loro grande capacità di creare comunità virtuali. Attraverso i social, un’azienda può fidelizzare la propria clientela e tenerla sempre aggiornata sulle novità. Si instaura un legame che va oltre la semplice “amicizia”: gli utenti percepiscono di avere un contatto diretto con l’azienda.

E’ indispensabile creare contenuti originali, che rappresentino l’identità del tuo brand, e pubblicare con una certa costanza. Un’agenzia di social media marketing può aiutarti ad ampliare il tuo pubblico di riferimento, e gestire la creazione e la pubblicazione di materiale di vario tipo: testi, immagini, video… A seconda delle tue esigenze e dei tuoi obiettivi!

Perché rivolgersi a una social media agency?

La nostra social media agency può definire al meglio la tua identità sui social. Lo scopo è quello di delineare una coerenza a livello visivo e contenutistico. Naturalmente, si parte da un attento studio dei tuoi prodotti e del tuo target di riferimento. Il nostro obiettivo è definire dei contenuti che acquisiscano visibilità e allarghino la tua comunità di follower.

La nostra attività può incrementare la tua brand awareness, ottenere delle conversioni, in termini di contatti e acquisti, fidelizzare il cliente attraverso la costruzione di community e contenuti di valore. La scelta di questi obiettivi viene operata insieme e rappresenta la base di partenza dell’intero progetto. Realizziamo dei piani editoriali basati su strategie ben precise e orientate al raggiungimento di specifici obiettivi di digital marketing. L’agenzia, grazie al coinvolgimento degli influencer e alla gestione di community social, può ampliare il tuo pubblico e ottenere il massimo dalle conversazioni che si generano online.

Fase 1: la scelta dei social

La prima cosa da fare è definire degli obiettivi e una serie di passi da seguire per poterli raggiungere in un tempo prestabilito. Il dialogo con la tua azienda è il primo passo per poter concordare insieme la strategia più efficace per il tuo caso specifico.

Quali possono essere gli obiettivi? Di vario tipo: ad esempio, incrementare il numero di follower, fare interagire i tuoi utenti, fidelizzarli, ampliare il tuo target (magari vuoi raggiungere un’altra fascia d’età). Naturalmente, fisseremo alcuni goal da raggiungere in breve tempo, ed altri sul lungo periodo. Una particolare attenzione sarà rivolta a generare o implementare il rapporto di fiducia tra te, il tuo brand, e la tua community.

In questa primissima fase è indispensabile definire su quali social lavorare. Infatti, come specificato all’inizio, ogni piattaforma ha specifiche modalità. E’ importante definire i social maggiormente compatibili con le tue caratteristiche. In particolar modo, bisogna pensare al pubblico di riferimento, al target che si vuole raggiungere.

Fase 2: definizione di un piano editoriale

Una volta definiti i social, bisogna programmare i contenuti. Questa fase è essenziale per definire le pubblicazioni in maniera strategica. Infatti, è necessario stabilire il tipo di contenuto (testo, immagine, video) e l’argomento da trattare. Il tutto va definito in rapporto agli obiettivi fissati nella primissima fase. Ad esempio, si può definire un piano editoriale mensile, con all’interno una scaletta di contenuti di vario tipo.

E’ importante generare contenuti che trattino argomenti diversi, per riuscire a raggiungere un target più eterogeneo. Ovviamente, sulla base delle interazioni generate dai post, si può andare a ridefinire il piano editoriale. In questo modo, si possono perfezionare alcuni aspetti e puntare sulla tipologia di contenuto che ha ottenuto più riscontro.

Fase 3: creazione dei contenuti

La terza fase entra nel vivo del processo creativo. I contenuti sono pronti per essere realizzati. In questo step, è centrale lavorare su una coerenza visivo-tipografica.

In particolare, la scelta dei colori e dello stile comunicativo è fondamentale. Definire una palette di colori è davvero utile: in questo modo, si può pubblicare una grande varietà di contenuti ma mantenendo un’identità precisa. Ogni colore va scelto in maniera ragionata, pensando a ciò che comunica a livello implicito. Ad esempio, alcuni colori stimolano l’appetito (rosso, giallo e arancione), mentre altri inibiscono l’appetito (blu).

La scelta del tone of voice è altrettanto importante. Infatti, bisogna definire uno stile comunicativo che risulti coerente con l’identità del brand e dell’azienda. In particolare, si può scegliere uno stile più formale, implementando la propria affidabilità e autorità. Uno stile più informale può essere più adatto per generare fiducia e portare a delle interazioni.

Fase 4: la pubblicazione

La pubblicazione dei contenuti va programmata in anticipo. In particolar modo, bisogna riflettere su quali possano essere gli orari migliori. Si possono anche effettuare delle prove per testare in che fascia oraria la tua community risulta più raggiungibile.

Pubblicare contenuti diversi a seconda del social può essere una strategia vincente. Infatti, la tua community su Facebook può essere ben diversa da quella su Instagram. 

Naturalmente, anche dopo la pubblicazione il lavoro non si ferma. Bisogna tracciare attentamente il comportamento degli utenti. In questo modo, si può capire quali contenuti funzionano e quali no. A volte, tornare sui propri passi può essere decisivo.

Sviluppare un’identità social

Un aspetto da non dimenticare è la propria identità sui social. Come si può sviluppare?

Sono diversi gli aspetti da prendere in considerazione:

  • La coerenza visivo-tipografica, accennata prima. Infatti, è indispensabile creare contenuti che siano riconducibili a te e alla tua azienda. L’uso di colori specifi e di un tone of voice ben definito porta gli utenti a cogliere nella grande quantità di contenuti un filo conduttore credibile e coerente. L’identità di un’azienda è tutto: come si può generare un rapporto con una community senza avere una propria identità?
  • Fatti conoscere il più possibile. Presenta tutte le sfaccettature della tua identità, dei tuoi prodotti: mettiti in linea in prima persona! Se lasci che gli utenti conoscano la tua vera essenza, potranno stabilire un legame vero e profondo.
  • Bisogna improntare ogni fase di lavoro su questo aspetto, per riuscire a consolidare un’identità specifica. Vuoi acquisire credibilità? Fiducia? Vuoi che i tuoi utenti riconoscano immediatamente i tuoi contenuti, i tuoi prodotti, il tuo brand? Allora, bisogna lavorare in maniera trasversale alla tua identità sui social.

Il nostro team social

Per implementare una strategia completa ed efficace, la nostra agenzia coinvolge diverse figure professionali:

  • Il digital strategist parte dall’elaborazione di una strategia basata su un’attenta analisi di mercato, fornendo le linee guida del progetto. In questo modo, si possono definire degli obiettivi specifici, basati sul contesto concorrenziale.
  • Il fotografo e il video maker realizzano foto e video che mettono in risalto la tua azienda e i tuoi prodotti. Il grafico lavora a stretto contatto con loro per la creazione dei contenuti, facendo particolare attenzione al risultato finale.
  • Il copyrighter si focalizza sulla componente testuale delle pubblicazioni.
  • Il social media manager gestisce i profili social e programma i contenuti. Inoltre, monitora i commenti e sostiene le conversazioni che si sviluppano.

Hai bisogno di un’agenzia?

Questo articolo ti ha fatto quanto sia in realtà complesso e variegato il lavoro sui social? Effettivamente, lo è. Coinvolge diverse figure e svariate fasi di lavoro all’interno di una social media agency. Il processo è sia tecnico che creativo: necessita di analisi, ricerca, conoscenza e tanta attenzione.

La nostra social media agency può occuparsi di ogni cosa. Contattaci per parlarci dei tuoi personali obiettivi e insieme andremo a definire la strategia migliore per la tua azienda.

Articoli Recenti

Facebook, Instagram e Whatsapp down: cosa è successo?

#childfree: quando non avere figli diventa un’opportunità

Social media agency: come sviluppiamo la tua identità online

Realizzare un e-commerce con la nostra web agency

Il product placement nel cinema

Storia dei meme: origine di uno dei fenomeni più famosi del web.

Sorveglianza e reality show

Produzione video aziendali per il web e i social: in cosa consiste?